I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito tecnici e di parti terze come mappe, video, statistiche, social (Facebook, Google+, Twitter) e mostrare informazioni selezionate.
Privacy Policy | Come Utilizziamo i Cookies

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 20:12

Fico questo Giallo

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Proseguono gli esperimenti. La nostra lana merinos riscuote successo per la sua naturalezza. Le persone anziane che la toccano rivivono i ricordi di quando la lana la producevano in casa. Siamo confortati dal fatto che però tutti concludono, che però la lana che avevano pungeva mentre questa è veramente morbida.

Il suo profumo di Lanolina e la sua sensazione al tatto sono un suo punto di forza ma da ormai qualche tempo stiamo cercando anche di sfruttare un'altra sua caratteristica, il colore. Essendo bianca si presta a sperimentare e visto che ha il pregio di essere prodotta solo da lavoro meccanico senza alcun agente chimico stiamo cercando di colorarla solo con metodi naturali.

Ad ottobre ho raccolto un po' di Fichi d'india e li ho messi a macerare in poca acqua. Ieri abbiamo filtrato il macero e creato quindi il Bagno Colore. Abbiamo immerso la nostra lana e l'abbiamo portata ad ebollizione nel bagno colore per circa 30 minuti. Il risultato è stato veramente ottimo. Per questa tinta non è stato necessario mordenzare la lana e dopo svariati risciaqui il colore fissato è rimasto un giallo acceso. Ora la Pastora sta già facendo le prove per preparare un berretto e una sciarpa coordinata per i bimbi. A lavoretto finito vedremo di mostrarvi anche quelli.

Letto 5108 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Marzo 2011 11:09
Altro in questa categoria: « OGM, oramai sappiamo tutto Capre pazze »

10 commenti

  • Link al commento Fabio Martedì, 16 Marzo 2010 09:57 inviato da Fabio

    Ciao, Alessandro, piacere !
    Sono Fabio di Roma, il cugino di Chiara... Chiara, ti ricordi di me ?

    Che bella fattoria-ia-ia-o che avete !
    E poi anche la lana naturale...

    Mia moglie Vanesa e io vorremmo tanto venire a trovarvi un giorno. Chissà...

    Un abbraccio e complimenti per la vostra attività !


    Fabio Startari (Roma)

  • Link al commento Il Contadino Martedì, 16 Marzo 2010 15:36 inviato da Il Contadino

    Ciao Fabio, io e Chiara vi ringraziamo per l'incoraggiamento (che fa sempre piacere). Si fa molta fatica però da soddisfazione vedere i frutti del proprio lavoro.

    Se lasciate la città e passate da queste parti fatecelo sapere!

    ciao, Alessandro

  • Link al commento Giuseppe (Burbon) Venerdì, 19 Marzo 2010 14:53 inviato da Giuseppe (Burbon)

    Ciao Alessandro,

    vediamo se come Burbon ti ricordi di me. E' stata Roberta (Roby - ricordi?) che ha trovato il tuo sito.

    Bello sapere che Raggio di Sole è diventato un agricoltore e allevatore (bellissima schelta quella delle Merinos e delle Mohair).

    Ci farebbe piacere passare dalle vostre parti e salutarti (e magare stare da te se è una cosa che fate). Fammi sapere.

    Nel frattempo ti lascio un abbraccio e le mie più vive felicitazioni.

  • Link al commento Roby Venerdì, 19 Marzo 2010 14:56 inviato da Roby

    Miiiiiiiiiiii, com'è formale mio marito! :))
    Sarebbe bello passare dalle vostre parti, la mia bimba monella sarebbe felicissima con tutti quegli animali! :))
    Un abbraccio enorme a te Ale ed a tutta la tua bellissima famiglia!!!

    Roby

  • Link al commento Il Contadino Sabato, 20 Marzo 2010 10:58 inviato da Il Contadino

    Ciao! Benritrovati, se venite a trovarci fate contenti anche i nostri 2 bimbi che sono abituati a stare più con gli animali che con i bambini :)
    Noi siamo solo una piccolissima attività agricola, non siamo agriturismo (e io per campare continuo con il lavoro in rete).

    A presto, Ale

  • Link al commento Roby Sabato, 20 Marzo 2010 11:41 inviato da Roby

    Sììììììììììììììì mi si stringerebbe il cuore a vedere i nostri bimbi che giocano insieme! :ppp
    Poi nel caso, quando ci organizziamo, ci suggerisci tu un posto per dormire nei vostri pressi?
    Un abbraccio a tutti voi!

  • Link al commento elisagurumi Mercoledì, 16 Marzo 2011 15:26 inviato da elisagurumi

    ciao,
    io sto imparando a filare col fuso e mi interessa molto anche tingere. ho notato che la lana che filo io resta sempre un po'dura, rigida.. come fate voi a farla morbida? forse è il fuso a mano che la rende così?
    grazie e complimenti x il blog :)

  • Link al commento Il Contadino Mercoledì, 16 Marzo 2011 17:06 inviato da Il Contadino

    Ciao Elisa, la morbidezza o durezza della lana dipende molto dalla lana. Noi alleviamo merinos delaine e mohair e sono pecore e capre selezionate per la produzione di filato pregiato. La filatura non la facciamo noi direttamente ma la facciamo fare a 2 differenti filande. La merinos viene filata a Cutigliano (a 20 km da qui) dove c'è una filanda artigianale che ce la fila. La lana è morbida proprio per qualità, negli anni abbiamo perfezionato la tosatura e l'allevamento per evitare che il vello prenda troppe spighe e impurità perchè avevamo problemi con le fibre vegetali impigliate che una volta cardate la rendevano un po' "pungente".
    Che lana lavori tu?

  • Link al commento elisagurumi Venerdì, 25 Marzo 2011 08:38 inviato da elisagurumi

    io sto lavorando la blueface leichester, ma ho visitato una famiglia che vicino roma ha un allevamento di alpaca ed ho notato che anche la loro lana è duretta. ma anche loro la mandano a filare, se non sbaglio a biella.. eppure quando compro i gomitoli di alpaca sono morbidissimi! come mai? forse dovrebbero imparare a tosarla meglio? in effetti loro sono agli inizi...

  • Link al commento Il Contadino Venerdì, 25 Marzo 2011 10:04 inviato da Il Contadino

    Da 2 alpaca di 1 amico abbiamo ottenuto circa 5/6kg di lana filata finita. Ne abbiamo donata un po' ad alcune associazioni, in parte ceduta, un parte usata per regali e ci è rimasto un berretto che abbiamo fatto per i bimbi per prova. E' morbida. Forse dipende un po' dalla cernita. A Biella dove l'hanno fatta filare? è stata cardata o pettinata? ci sono molte variabili che penso possano influire. Chi alleva alpaca penso non possa neanche sbagliare visto i costi degli animali! :)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Orto degli Ulivi

Siamo una semplice famiglia Contadina in armonia con la natura.

Nota: Non siamo un'impresa, non abbiamo migliaia di animali.