fbpx
Blog - Famiglia Contadina - Orto degli Ulivi
Mercoledì, 20 Gennaio 2010 21:29

Noi Adesso!

Scritto da

Buona Visione

Grazie a Ste che regala sempre spunti interessanti.

Venerdì, 01 Gennaio 2010 23:27

Il messaggio di Buon Anno

Scritto da
{rokbox title=|Discorso di Fine Anno :: Anno di registrazione: 1940| text=|CLICCA QUI PER VEDERE IL MESSAGGIO| size=|854 505| album=|demo|}http://www.youtube.com/watch?v=K_HVFVU2m0I{/rokbox}

Condivido con voi un Augurio di Buon Anno con il messaggio a reti unificate di un capo di stato di qualche anno fa (il video è del 1940).

Sono senza fotocamera, me l'hanno scippata al circo il 26 dicembre. Per un po' probabilmente non avremo immagini.

Giovedì, 24 Dicembre 2009 22:21

Buon Natale!

Scritto da

Mi associo a Ste per fare gli auguri a tutti i naviganti che passano da queste pagine. Duemila anni fa è nato il bambino che raggiunto i trent’anni era in grado di ospitare il Cristo. Buon Natale!

 

 

 

Mercoledì, 23 Dicembre 2009 16:56

Benarrivata Cesira!

Scritto da

Ieri sono andato dalla nostra Guru. Brunella oramai da qualche anno ci aiuta nella nostra avventura per far crescere l'Orto degli Ulivi. Ieri sono andato a trovarla per prendere Cesira, una capra mohair nuova che farà compagnia ad Abramo, Sottiletta, Pierina e Pulce.

Ha passato questi mesi a Pietrasanta in compagnia di Pinocchio, il becco dell'allevamento Favilla. Speriamo tra qualche mese in una bella sorpresa!

Mercoledì, 23 Dicembre 2009 16:49

Freddo e Caldo

Scritto da

Di solito se ne parla quando non si sa che dire. Oggi invece vale la pena di scriverne un post perchè il meteo di fine anno 2009 è davvero schizzofrenico.

Negli ultimi 7 giorni sono scesi una decina di centimetri di neve, la temperatura è arrivata a -12°C e purtroppo qui nell'Orto alcune piante non hanno retto. Sono schiantate perchè non le abbiamo potate quest'anno e avevano parecchia fronda. Anche il Fico d'india grosso è crollato. Abitiamo in una zona non abituata alla neve.

Poi di colpo 2 giorni di pioggia tutto sparito, molta acqua ma sopratutto temperature fuori stagione. Oggi sono uscito senza giubbotto e ho trovato la tartaruga di terra che vagava nel giardino!

Domenica, 13 Dicembre 2009 22:24

Paola e Chiara Agnelle Merinos Delaine

Scritto da

Sono nate il 10 Dicembre. Dopo tanti pensieri, Morosita ci ha fatto una bellissima sorpresa. Erano veramente 2 in quel pancione. Una chiara, l'altra scura. Complimenti ai genitori.

 

p.s.: Nella settimana appena trascorsa è nata anche Mia, congratulazioni a Franci ed Emanuele.

 

Venerdì, 04 Dicembre 2009 17:06

La Frangitura

Scritto da

Quest'anno, come anticipato, abbiamo franto in un frantoio nuovo. E' stato un esperimento e ne siamo soddisfatti. La particolarità di questo frantoio sta nel fatto che usano una gramola verticale e in atmosfera controllata. L'obbiettivo è di frangere in assenza di ossigeno, a freddo e senza contatto successivamente con acqua. Infatti finita la gramolatura la pasta viene pressata in una pompa e separata direttamente dall'acqua di vegetazione senza poi centrifugare l'olio con acqua di lavaggio e senza decanter. In questo modo si ottiene veramente una spremuta di Olio. Tutto il processo di lavorazione ha mantenuto la pasta ad una temperatura sempre inferiore ai 18°C. Ho fatto qualche foto che carico qui. Ora dobbiamo riuscire ad organizzarci per poter portare le olive l'anno prossimo con regolarità e in giornata a questo frantoio, i titolari si sono mostrati molti attenti e disponibili.

Chiaramente il sogno è di poter prima o poi avere un nostro frantoio per garantire ulteriormente la nostra produzione.

{rokbox title=|Arrivo delle Olive :: Le olive convogliate vengono pulite da eventuali rametti e impurità e vengono macinate da un coltello in acciaio a 9 lame doppie per macinare le olive nel minor tempo possibile ed evitare ossidazioni indesiderate.| size=|640 480| album=|Frangitura|}/images/stories/Frangitura2009/PuliziaOlive.jpg{/rokbox} {rokbox title=|Gramolatura :: La gramola verticale ed ermeticamente chiusa per eliminare la presenza di ossigeno a contatto con la pasta.|  size=|360 480| album=|Frangitura|}/images/stories/Frangitura2009/gramolaverticale.jpg{/rokbox} {rokbox title=|Pressatura :: La pressa estrae l'olio e lo restituisce senza l'uso di acqua di lavaggio. In pratica separa direttamente la pasta e l'acqua di vegetazione dall'olio estratto.|  size=|640 480| album=|Frangitura|}/images/stories/Frangitura2009/pressaolio.jpg{/rokbox} {rokbox title=|Il quadro del frantoio:: Notare in alto a destra la temperatura a 18°C.|  size=|640 480| album=|Frangitura|}/images/stories/Frangitura2009/quadrofrantoio.jpg{/rokbox} {rokbox title=|Il nostro Olio Extra Vergine:: Con questo procedimento l'olio è stato estratto senza contatti con acqua e ossigeno. Basta filtrarlo dopo una settimana e imbottigliarlo per garantire la fragranza e le caratteristiche organolettiche dell'olio come appena franto.|  size=|640 480| album=|Frangitura|}/images/stories/Frangitura2009/olio.jpg{/rokbox}

Sabato, 21 Novembre 2009 19:06

comprare un asinello, spazio, tempo e costi

Scritto da

Rispondo qui a tutti nella speranza di essere utile non solo a Francesco (ultimo ad inviare una mail simile a molte altre richieste informazioni).

Per chi volesse un asinello da compagnia, spesso nascono molti interrogativi legittimi perchè un asinello non è un animaletto piccino che può stare anche in casa.

Gli spazi

Da manuale di solito si dice che sono necessari 3000 metri quadri per ogni asinello per garantirgli uno spazio minimo adeguato dove poter muoversi e pascolare. Io suggerisco a chiunque voglia godere della compagnia di un asino di non lasciarlo solo. Amano stare in compagnia e insieme affrontano meglio tutto. Se proprio 2 asinelli sono un problema lo si potrebbe accompagnare con una capretta, pecore, maialini. Se poi voi siete sempre presenti e lo spazio è adiacente casa può anche godere semplicemente della vostra compagnia. Dovrete prestargli molte attenzioni se non volete che diventi "selvatico", irascibile e rumoroso.

Oltre allo spazio è bene mettergli a disposizione un riparo. Minimo che sia chiuso su 3 lati e con un tetto. Gli asinelli vivono bene anche con il freddo e non temono temperature anche sotto lo zero. Sono però infastiditi dal vento.

Il Tempo

Solitamente noi mettiamo a disposizione i nostri asinelli quando hanno circa 1 anno di età. In questi 12 mesi hanno modo di prendere tutto il latte necessario dalla mamma e di imparare dagli altri ciuchini come comportarsi. Ogni giorno siamo da loro e facciamo 2 o 3 visite almeno nei loro spazi. Sono animali molto curiosi, arrivano, si fanno accarezzare, cercano di impietosirti per 1 mela o qualche verdura e si lasciano fare di tutto. Li diamo abituati alla cavezza per poterli almeno portare a passeggio. Non abbiamo metodi costrittivi, imparano semplicemente vedendo gli asinelli più grandi. Se non hanno motivo di spaventarsi e vedono che è tutto naturale imparano da soli.

L'alimentazione

Mangiano erba. D'inverno se l'erba è fredda e bagnata può diventare pericolosa quindi integriamo con il fieno. Per "vizio" e mantenerli docili ogni giorno gli diamo anche una razione di crusca con un po' di fioccato o avena, o mais, o quello che riteniamo opportuno in base al periodo dell'anno e della loro salute. Per farvi un'idea di quanta erba mangiano, in inverno ci è capitato di alimentarli solo con fieno, e i nostri 5 asinelli ci mangiano circa 1 balletta di Fieno di Filo (circa 25 Kg) al giorno.

Le cure

Se dovete prendere un'asinello assicuratevi che sia registrato sia presso l'usl veterinaria che all'APA. Gli asinelli devono avere un passaporto equino per poter essere acquistati legalmente, quindi un microchip identificativo. Noi li sverminiamo ogni 6 mesi circa, oltre quello fortunatamente godono di ottima salute quindi non hanno bisogno di altre cure particolari. Ogni 2 anni viene l'usl veterinaria a fare il prelievo. Poi ci sono casi particolari, noi ad esempio abbiamo all'Orto la Rossa Bedina che è classe 1987 e ha qualche acciacco quindi richiede qualche attenzione in più agli arti e qualche intervento del maniscalco. Gli altri assolutamente nessun problema agli arti.

Il Tempo

Gli asini mangiano e, strano a dirsi, fanno i loro bisogni. Noi in realtà li abbiamo presi per questo. Adottiamo tecniche di agricoltura Biologica e con gli asini abbiamo smesso di trinciare sotto gli ulivi e ci concimano. Detto questo ogni giorni ci vuole del tempo per dargli da mangiare, vedere come stanno e tenere puliti i ricoveri. Noi alla sera chiudiamo gli asinelli in un recinto più piccolo quindi ogni mattina bisogna andare con la cariola a pulire recinto e stalletta e controllare che sia tutto a posto. Se poi volete usarli per trekking o passeggiate è bene tenerli in esercizio e rimanere spesso in contatto con loro e mantenere un rapporto di contatto e fiducia reciproca.

I Costi

Possono variare molto, per la razza, per il tipo, per chi li tiene, per l'età e per la vita che hanno passato prima. Si possono trovare asinelli anche in regalo se qualcuno ha problemi e non può più tenerli e deve "disfarsene" in fretta. C' anche chi mi ha detto che li ha presi salvandoli dalla macellazione a 300 euro circa. Penso sia una buona azione, richiede impegno e penso sia una scelta da non sottovalutare perchè gli asinelli in questione solitamente hanno passato un'esistenza non semplice. Se una persona li vuole o deve vendere è perchè ha avuto problemi, e uno di questi potrebbe essere il carattere dell'asino o del padrone. In entrambi i casi si accoglie a casa propria un animale che richiederà molte attenzioni particolari per diventare un animale docile e amico. Per gli asinelli sardi (quelli che alleviamo noi), penso il prezzo oscilli tra i 600 e i 1000 euro. Questi sono i prezzi che ho sentito in giro. Prima di dire che un asinello è caro, o è un affare comunque è indispensabile vederlo e conoscerlo.

I nostri asinelli

Pagina 16 di 20

Orto degli Ulivi

Siamo una semplice famiglia Contadina in armonia con la natura.

Nota: Non siamo un'impresa, non abbiamo migliaia di animali.