fbpx
Blog - Famiglia Contadina - Orto degli Ulivi
Giovedì, 25 Marzo 2010 14:50

Fiaba della Buona Notte

Scritto da

Gemmina augura a tutti Buona Notte. ci ha chiesto di leggere così tante volte questo libro che l'ha imparato a memoria. Sembra che legga! :)

Mercoledì, 17 Marzo 2010 16:25

Ciao Jenny e Vanessa

Scritto da

Sono ripartite oggi Jenny e Vanessa, le Wwoof arrivate dalla Svezia. Ci hanno aiutato a trapiantare un po' di piantine di Olivo e la siepe sulla stradina. Ieri hanno completato l'opera aiutando Chiara nella Pulizia dell'ovile. Ci hanno aiutato molto e ci hanno fatto compagnia. Oggi Noè alla loro partenza era dispiaciuto. Ha imparato a dire Helloooo e oggi a pranzo le cercava.

Giovedì, 11 Marzo 2010 11:36

Hai Governato gli animali?

Scritto da

Con tanti amici ammalati di Farmville penso che questo post possa essere un punto di partenza per una riflessione collettiva. Ieri sera sono andato da Giancarlo e Fiorella a prendere un trasportino che mi hanno gentilmente prestato. Prima di andare via Giancarlo chiede a Fiorella: "Gli animali li hai già Governati tu?". Si usa nel parlato comune. Governare gli animali significa aver fatto il giro a vedere gli animali, riportarli nelle stallette, controllare che abbiano l'acqua, che abbiano un buon giaciglio, dargli da mangiare, pulirli e controllare che siano in salute. Ecco questo significa Governare.

Il contadino vuole bene ai suoi animali e li Governa. Gli animali sono felici di essere governati e vogliono bene al contadino. Poi ci sono spiriti liberi anche nella fattoria che non amano farsi governare. Pur sognando una Democrazia Partecipata, oggi possibile grazie ad internet ma forse prematura per la società, vivo in un Paese Governato. Ultimamente però comincio a pensare che chi mi governa non lo faccia per il mio benessere, per passione. Ci sono persone che non hanno più l'acqua, altri che sono senza un giaciglio, altri malati e senza cure.

Forse chi mi governa non sa che trattandoci male alla fine la Fattoria finisce male. Nello sporco le galline non fanno + uova, gli animali stressati non si riproducono più si ammalano e aumentano i costi di mantenimento. Con Farmville anche chi non ha una fattoria vera può capire cosa significa Governare gli animali. Cosa ne pensate?

Martedì, 09 Marzo 2010 13:08

Verdure Surgelate meglio di quelle Fresche?

Scritto da

Oggi leggo su corriere che da uno studio britannico è emerso che spesso le verdure Surgelate sono meglio di quelle fresche. Lo studio è rivolto alla grande distribuzione dove spiega che spesso i prodotti freschi impiegano anche 20 giorni prima di essere consumati perdendo molte proprietà nutritive. La dichiarazione quindi è mal posta. A livello nutrizionale meglio sarebbe avere ognuno il proprio orto e mangiare verdure veramente fresche, altrimenti non dichiararle come tali. Invece di incentivare l'uso di Surgelati non potrebbero dire che le verdure dell'orto comprate vicino a casa da una persona fidata sono meglio di quelle della grande distribuzione?

Lo studio poi analizza solo l'aspetto nutrizionale, pensa solo all'uomo. Non considera (e nel 2010 io penso sia importante pensarci) che per surgelare un prodotto c'è un notevole dispendio di energia e per produrre l'energia si paga oltre che in soldi nella salute dell'ambiente. Per il pianeta terra io penso sia meglio la verdura fresca.

Lunedì, 08 Marzo 2010 20:36

Capre pazze

Scritto da

Le nostre capre sono veramente simpatiche, non ci si stufa mai di vederle, ma le loro cugine non mi pare siano da meno. Cliccate qui

Mercoledì, 10 Febbraio 2010 20:12

Fico questo Giallo

Scritto da

Proseguono gli esperimenti. La nostra lana merinos riscuote successo per la sua naturalezza. Le persone anziane che la toccano rivivono i ricordi di quando la lana la producevano in casa. Siamo confortati dal fatto che però tutti concludono, che però la lana che avevano pungeva mentre questa è veramente morbida.

Il suo profumo di Lanolina e la sua sensazione al tatto sono un suo punto di forza ma da ormai qualche tempo stiamo cercando anche di sfruttare un'altra sua caratteristica, il colore. Essendo bianca si presta a sperimentare e visto che ha il pregio di essere prodotta solo da lavoro meccanico senza alcun agente chimico stiamo cercando di colorarla solo con metodi naturali.

Ad ottobre ho raccolto un po' di Fichi d'india e li ho messi a macerare in poca acqua. Ieri abbiamo filtrato il macero e creato quindi il Bagno Colore. Abbiamo immerso la nostra lana e l'abbiamo portata ad ebollizione nel bagno colore per circa 30 minuti. Il risultato è stato veramente ottimo. Per questa tinta non è stato necessario mordenzare la lana e dopo svariati risciaqui il colore fissato è rimasto un giallo acceso. Ora la Pastora sta già facendo le prove per preparare un berretto e una sciarpa coordinata per i bimbi. A lavoretto finito vedremo di mostrarvi anche quelli.

Mercoledì, 27 Gennaio 2010 20:28

OGM, oramai sappiamo tutto

Scritto da

Oramai tutti si sentono ferrati in materia, tutti hanno capito cosa sono e se fanno male o bene. Il problema è che ognuno l'ha capito a modo suo. Oggi ho letto l'intervista alla Crespi (leggi l'intervista) e dai commenti sotto vedo che, persone con nick abbastanza giovanili e agronomici, gli danno dell'incompetente (probabilmente non la conoscono) e retrograda.

Torniamo al discorso del post di ieri, forse tutti pensano che il progresso sia già tutto segnato e scritto. L'essere arrivati agli OGM è una conquista della scienzae bisogna andare avanti su quella strada. Il caso vuole che in questo caso come nel post di ieri (il petrolio al posto dell'ottimizzazione della Legna come si faceva 2 secoli fa) la scelta moderna e giusta per tutti sembra sempre quella che fa guadagnare di più.

Sarà la mia disaffezione al denaro, sarà che mi piace fare anche lavori fisici e manuali a me pare più moderno, tecnologico ed economico saper organizzare il tempo e per poter produrre meglio conoscendo quello che già avviene nella natura da sempre.

Noè come vedete nella foto per ora la pensa allo stesso modo, appena può prende la cariolina e gioca a fare il contadino non OGM con la carriola, la paletta, il rastrello. Il contadino OGM con la mascherina per il diserbo, il mutuo per pagare i semi, l'avvocato per difendersi da chi lo accusa di usare un seme non di sua proprietà, i guanti per non toccare il veleno che avvolge il seme sono sicuramente meno affascinanti.

Martedì, 26 Gennaio 2010 19:44

Strano progresso - Termocucina Economica

Scritto da

Alcune strade intraprese dalla nostra evoluzione mi incuriosiscono.

L'anno scorso avevamo una caldaia che consumava molto e non essendo metanizzata la zona usavamo il GPL. Prima di buttare via un oggetto che sarebbe diventato rifiuto, abbiamo cercato di sfruttare al massimo la vecchia caldaia ma l'anno scorso siamo arrivati a fine inverno con parecchi problemi.

Non essendo capaci di fare in economia un impianto con pannelli solari e Termocucina in accoppiata per  eliminare da subito il GPL, abbiamo deciso di prendere una Caldaia/gpl a condensazione sotto-dimensionata per l'acqua sanitaria e una termo cucina. Così da questo inverno ci scaldiamo con la nostra Legna.

Abbiamo preso la Termo-Johanna, prodotta in Italia da Anselmo Cola, su consiglio di Brunella e dopo aver visto che anche Ste la usa. Ci permette di far circolare in tutta casa acqua calda a circa 40°.

L'ultima bolletta del GAS aveva una lettura presunta parecchio sballata e hanno dovuto stornare. Ieri è arrivato il camion del GPL per caricare la cisterna ed è andato via senza mettere dentro niente perchè era ancora piena. Gli anni scorsi la casa era riscaldata e mantenuta sempre sopra i 15° gradi ma molto raramente raggiungeva i 18° (nel piano terra), mentre nei piani superiori penso non sia mai arrivata sopra i 17° in inverno. Quest'anno abbiamo una media di circa 19/20° un po' in tutta casa e stiamo veramente risparmiando parecchio.

A questo punto mi dico, ma com'è possibile che il progresso abbia portato tutti a usare Metano o GPL? Scaldano meno e costano di più. Il progresso e la scienza non avrebbero fatto meglio a studiare sistemi per avere massime rese bruciando legna piuttosto che studiare sistemi di distribuzioni e reti per il gas molto più pericolose, costose, antieconomiche, invasive e inquinanti? Non voglio fare il radicale estremista, in città capisco che l'uso della legna non è semplice e praticabile, ma anche il pellet e tutta questa "riscoperta" dei tempi moderni, non era la conseguenza più logica che l'uomo avrebbe dovuto portare avanti invece di seguire solo lo sviluppo con i carbonfossili?

p.s.: Oltre a scaldare i termosifoni, come tutte le cucine economiche ha il forno, ci permette di cucinare e fa da asciugatrice.

 

Pagina 15 di 20

Orto degli Ulivi

Siamo una semplice famiglia Contadina in armonia con la natura.

Nota: Non siamo un'impresa, non abbiamo migliaia di animali.