I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito tecnici e di parti terze come mappe, video, statistiche, social (Facebook, Google+, Twitter) e mostrare informazioni selezionate.
Privacy Policy | Come Utilizziamo i Cookies

Venerdì, 24 Ottobre 2014 00:00

Liberi di scegliere cosa indossare

Scritto da
    Vota questo articolo
    (9 Voti)

    Produrre abbigliamento è bello. Produrre bei capi (attenzione, c'è differenza tra bellezza e moda) è una sfida interessante nella società odierna.
    Allo stato attuale il grosso della produzione del vestiario mondiale è fatta industrialmente con macchinari e una logica economica che ha come principale obbiettivo quello di abbattere i costi per poter aumentare il profitto (solo di denaro). se esci da questa visione diventa tutto molto più complicato.

    Scopri perchè

    Apri l'Infografica

    Prenota la tua Sciarpa!

    Un esempio con una sciarpa

    Se guardi un negozio che vende sciarpe di qualsiasi marca GUARDA UN NEGOZIO ONLINE (senza fermarti al prezzo ma guardando ad esempio la composizione di cosa ti danno) scoprirai che i prezzi non hanno alcun nesso con la bellezza e/o con i materiali e il lavoro richiesto per realizzarli.

    Chi compra una sciarpa da 20 Euro o giustifica l'esistenza di sciarpe a 200 euro, sulla base di una firma, alimenta un mercato che è completamente fuori dal controllo e dalla realtà.
    Scegliere una marca (H&M, Meltin Pot, Napaijri, ecc.) significa declinare la possibilità di scelta. Non informarsi pensando che sia solo una sciarpa, un oggetto regalo da XX euro, stabilendo la scelta in funzione di un budget è grave perchè crea un mercato dove non si premia più il lavoro e chi lo fa bene alimentando solo chi riesce ad illudere approfittando dell'ignoranza del consumatore.

    Noi la nostra sciarpa la vendiamo a 60 euro e possiamo dire da cosa vengono:

    • 30 Euro per 220 gr di circa di Lana mohair dove va considerato che:
      1 capra ci da circa 1Kg di lana che vendiamo a 140 Euro il Kg. Questi 140 Euro sono così suddivisi:
      1. 30 Euro al Kg è il costo della filatura
      2. i restanti 110 Euro sono il mantenimento annuo dell'animale: mangiare, spese veterinarie, tasse, bere, mantenere i recinti e gli spazi dove vive, la tosatura....
      (se hai avuto 1 gatto o un cane puoi farti l'idea del costo annuo del mantenimento di 1 animale di circa 40 Kg).
    • 30 Euro è il costo del lavoro; che per Chiara è un lavoro quindi ci paga anche le tasse, inps, ecc. La sciarpa viene tessuta con una macchina, poi ripresa a mano e rifinita, lavata, asciugata e stirata.

    Ogni euro in meno dal prezzo finito di 60 euro, sono soldi in meno con cui viene retribuito il lavoro di Chiara, non c'è un margine di guadagno come quando un negozio compra merce e la rivende quindi con un margine di guadagno con cui poter giocare, per questo è molto difficile per noi parlare di Sconti.

    Vogliamo essere quanto più popolari possibili, non accettiamo di far diventare i nostri prodotti una esclusiva per una élite che può permetterseli perchè (altrettanto erroneamente) avendo molto denaro non da attenzione a come lo spende. 60,00 euro per noi non sono pochi, per questo ci preme far capire cosa stiamo vendendo suggerendo a tutti (noi per primi) una riflessione per imparare a fare acquisti consapevoli e sostenibili invitando a scegliere di comprare meno ma meglio.

    Siamo Fornitori per Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), speriamo questo post raggiunga anche nuovi gruppi di acquisto, per contattarci telefonate al 0572 72252, potete in ogni momento venire a vedere i nostri animali, dove lavoriamo, come lavoriamo e vedere i nostri prodotti.

    Letto 2336 volte Ultima modifica il Domenica, 02 Novembre 2014 08:51

    Lascia un commento

    Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
    Codice HTML non è permesso.

    Orto degli Ulivi

    Siamo una semplice famiglia Contadina in armonia con la natura.

    Nota: Non siamo un'impresa, non abbiamo migliaia di animali.